In Blog

Carichi per questa sera? Andiamo subito a conoscere meglio il secondo artista della serata. Abbiamo selezionato tre delle tracce più emblematiche di Andrè Galluzzi, tutte molto recenti, proposte in un climax ascendente che vi rapirà per qualche minuto.




Andrè Galluzzi, Dana Ruh – Voyage [COR10010]
L’ultima uscita vede ancora una volta Galluzzi e Dana Ruh insieme, l’etichetta questa volta è la prestigiosa Cocoon records. Una traccia che ricorda molto Berlino, se stiamo li ad analizzarne i suoni, ed in un periodo in cui stiamo lapalissianamente andando verso sonorità cupe, Galluzzi e Dana una traccia più azzeccata di questa non potevano inventarla.




Andrè Galluzzi – Freya [Ostgut Ton 35]
Tratta da Ostgut Ton 35, vinile composto di due tracce: la prima appunto di Galluzzi, intitolata “Freya”, la seconda di Dana Ruh, “Mauersegler”. Dopo il suo battesimo in Ostgut Ton con il primo mix CD “Berghain01” l’artista tedesco esce nuovamente sulla label berlinese, ma questa volta in veste di producer. “Freya” corre tra ritmi techno e tribal con delle traiettorie quasi ipnotiche.




Andrè Galluzzi & Dana Ruh – Thelema [ARAS01]
Traccia contenuta nel lato B del primo vinile di casa Aras, label creata e fondata dallo stesso Galluzzi con Dana Ruh. In questo pezzo emerge sensibilmente la techno più dark dell’artista, 10 minuti di registrazione che vi tengono incollati alle casse, un ritmo incalzante che cresce di intensità con una cascata di filtri, delays e bassi ad espansione. Massive!

Articolo di Andrea Biana e Paolo Zonta.


Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search