In Events, Rewiews

Un paio di weekend fa abbiamo avuto l’onore di partecipare ad uno dei festival italiani che più si distingue a livello internazionale come proposta artistica, il Club to Club 2014. Torino, da sempre città all’avanguardia dal punto di vista musicale ha fatto da palcoscenico ad una serie di eventi e situazioni che vanno oltre al concetto di festival, con una serie di locatione e una miriade di “acts” satellite, più o meno interattivi.

La proposta infatti era molto ampia. Da mercoledì 05 a domenica 09 novembre in 4 location differenti C2C14 ha offerto una selezione di live e djset davvero variegata ed innovativa. La cosa che più stupisce è stata la capacità di creare situazioni musicali anche in luoghi non consoni ad accogliere musica elettronica, come le maggiori fermate della metro, o più semplicemente all’aperto in angoli di città dove chiunque poterva interagire con dei curiosi totem che permettevano attraverso la lettura di un QR code di ascoltare una selezione di 10 composizioni di giovani e talentuosi musicisti italiani ed internazionali (A great symphony for Torino).

Sfortunatamente per noi si è trattato di una semplice 2 giorni, durante la quale abbiamo comunque potuto assistere alle performance di molti artisti: Caribou, SBTRKT, Ben Ufo b2b Ron Morelli, Jessy Lanza, Apparat, Recondite, Kele Okereke (Bloc Party), Tiger & Woods, Fatima & The Eglo Live band, Future Brown…

VEN 07 NOV
Non potevamo che iniziare con lui, un personaggio davvero eclettico riuscito a riempire il main stage del Lingotto ad un orario improponibile per qualsiasi altro guest. Ore 21.30, venerdì, uno straordinario FRANCO BATTIATO accompagnato da Joe Patti’s Experimental Group ha dato lezioni di musica a giovani e meno giovani, culminando, dopo un intero concerto da seduto a suonare il suo imponente modulatore, con uno dei brani che più lo hanno reso famoso: eh si… voglio vederti danzare.

FRANCO BATTIATO

Tempo di stropicciarsi gli occhi, darsi un pizzicotto per capire se è tutto vero e si passa al second stage (RBMA), dove ad aspettarci troviamo la producer canadese JESSY LANZA, mentre propone il suo insano mix di R&B ed elettronica che ci lascia senza parole.

JESSY LANZA

Qualche minuto a sprofondare nei puff dell’area relax ed è il momento di tornare al main stage dove troviamo Dan Snaith e la sua band (CARIBOU) pronti a stupirci. Gia dando un’occhiata dal retro al setup del palco capiamo che stiamo per affrontare un’esperienza fantastica, un live di tutto rispetto, percussioni e giri di basso frenetici in perfetto stile Caribou, vocal avvolgenti (Sun) e pura magia (Can’t Do Without You). Bene, e ora tutti a nanna… Non proprio, tempo di una sigaretta e si materializzano due personaggi pronti per farci letteralmente chiudere in bellezza: BEN U.F.O. e RON MORELLI in back to back. Sonorità UK, una miscela unica di house e techno che ci fa venir voglia di prenotare un aereo per Leeds ad occhi chiusi.

CARIBOU

SAB 08 NOV
Absolut Symposium. E’ questa la vera novità di C2C14… Un’intero Hotel trasformato in Headquarter del festival, dove ti trovi a fumare una sigaretta a fianco di Marcel Dettmann, provando a ricordare la faccia di SBTRKT… Symposium però non è solo per “addetti ai lavori”, nell’area congressi trasformata in sala live infatti, ci prepariamo a quella che a posteriori riteniamo una delle migliori performance: scuderia Eglo records (Floating Points)… FATIMA, accompagnata dalla EGLO LIVE BAND significa bere un cocktail di soul, R&B, con alla base una fantastica voce e un ensemble di musicisti straordinari…

FATIMA & THE EGLO LIVE BAND

Tempo di bere qualche drink marchiato Absolut, mangiare qualcosa e ci catapultiamo nell’atmosfera rossa dell’ormai noto RBMA stage. Un dj mette il disco e sopra a cantare c’è qualcuno al di noto, ma non propriamente nel panorama elettronico: KELE OKEREKE (voce e chitarra dell’indie-rock band Bloc Party) al suo secondo album da solista (Trick) va a proporci un travolgente mix tra musica da club tutt’altro che scontata, R&B e quel soul vecchia maniera che non può non farti muovere il culo. Pausa — no… si continua con TIGER & WOODS, disco, disco, funky, house… impossibile fermarsi, campioni frenetici, inaspettati, che ripercorrono tantissimi loro edit che oltre a comandare gli arti inferiori ti stampano il sorriso in faccia.

TIGER & WOODS

Felicità è la trasposizione della prima parte di serata del day two, sorrisi, tanti… entra in scena SBTRKT. Due anni fa nel second stage, tutto solo lui le tastiere e le percussioni… Ora con due musicisti al seguito ed un setup da far invidia a Caribou. Ne ha fatta di strada in 2 anni, e ce ne rendiamo subito conto quando ripronendo il featuring con Jesse Ware (Right Thing To Do) sentiamo che a differenza del 2012 la musica ti entra letteralmente dentro.

SBTRKT

Unico grande rimpianto l’assenza di Hold On in questa fantastica performance… e invece no… Dopo SBTRKT, il djset di APPARAT continua a far ballare migliaia di spettatori che fissano l’hastag #berlinwall25, ed è proprio sul finire del suo djset che in un perfetto mix sentiamo quella malinconica cassa che ci annuncia questo fantastico tributo: Apparat chiude con Hold On!

APPARAT

Tempo di far svanire involontariamente il sorriso ebete ed ad accompagnarci fino al mattino altri due artisti tedeschi di tutto rispetto entrambi sotto la luce riflessa del ledwall che ricorda a tutti un importante anniversario:#BERLINWALL25, RECONDITE e MARCEL DETTMAN
La nostra avventura iniziata con la E di ESPERIMENTO (Battiato) finisce con al T di TECHNO.
Ci vediamo a C2C2015 😉

© photo C2C FB FANPAGE

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search