In Blog

La notizia uscita ieri ha quasi dell’incredibile: Poco importa se sei un clubber assiduo o vai a sentiri il dj per moda quando magari ti trovi a Londra. Fatto sta che a seguito di un nuovo decesso per droga, al Fabric di Londra, ricordiamo premiato per ben 2 volte come miglior club al mondo per ambiente, line-up e soundsystem, rischia di non venir concessa la licenza per il nuovo anno. Ricordiamo anche che un locale come il Fabric è dotato di due medici specializzati in rianimazione e pronto intervento, ampie segnaletiche di prevenzione, squadre di steward e sicurezza e pure una campagna informativa è stata fatta.

FOURTET1.LR.jpg

Soffermarsi a far la morale non ci sembra il caso, la notizia per noi amanti di questo mondo è veramente forte. Siamo sicuri che sia la cosa giusta? Vogliamo dire: punire un locale che offre divertimento sano per chi lo sa riconoscere, che offre lavoro, che offre turismo anche vista la quantità ingente di persone da tutta Europa che prendono voli low cost per farsi una serata o un week-end a Londra è la scelta giusta per combattere il problema della droga?

craig_by-sarah

Si potrebbero aprire mille discorsi sulla legalità, sull’informazione, sulla prevenzione, sulla sicurezza e per quanto si possa fare un discorso oggettivo ci sarà sempre qualcuno pronto a sollevare polemiche. Questa è la petizione, condivisa da tutti i maggiori dj mondiali per impedir la revoca della licenza, sentitevi liberi nel firmarla o meno, però uno dei club migliori al mondo non merita la chiusura perché offre tanta musica, tanto divertimento e tanto lavoro, e lo offre a molti.

PETIZIONE “Save Fabric London”

Mattia Dubfluss

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search