In Rewiews

Uno dei nostri prossimi ospiti è l’italiano, o meglio dire, il toscano Luca Agnelli. Giovane, ma con tanta esperienza e tante produzioni al suo attivo.
Di lui si potrebbero dire molte cose: padre, dj, produttore, label owner, ma vogliamo lasciare che sia la musica a parlarci di lui, ed è proprio sulla musica che lui stesso produce che vogliamo concentrarci, perché questo ragazzo non si limita a stare nel suo, ma adora sperimentare e cimentarsi nella musica da club a tutto tondo. Vogliamo qui proporvi alcune sue releases per farvi comprendere ciò di cui stiamo parlando: rendere club i suoni da qualsiasi parte essi vengano.

Partiamo accennando alle ultime uscite di Luca, per poi concentrarci su alcuni pezzi più particolari.

Luca Agnelli – Dark Moon

Uscita in gennaio di quest’anno su Safari Numerique, le sonorità sono quelle della techno un po’ raw che tanto ci sta facendo ballare in questi ultimi mesi.



Julien Sandre – Perception (Luca Agnelli Remix)

Anche qui le sonorità sono le tipiche techno raw, molto scure. Luca mette il suo tocco sull’ultima uscita della sua Etruria beat rivisitando l’original in modo decisamente adatto alla dancefloor.



Meg – Distante (Luca Agnelli Club Mix)

Torniamo nel 2008: Meg, ex cantante dei 99 posse, storico gruppo elettronico italiano, usciva col suo primo singolo da solista, pezzo che abbiamo sentito in radio per qualche mese e che ci ha fatto cantare e divertire, adatto soprattutto alle main room dei locali più commerciali. Ma da un’artista che viene dalla scena underground, seppure già la versione original abbia già una base all’avanguardia, ci si aspetta anche una versione più clubby: è di Luca il compito di trasformare il pezzo dance pop in una traccia che ascoltiamo tutt’ora volentieri in pista.



Keemani – Klama (Luca Agnelli Guendalina Morning Mix)

E’ il 2010, e Luca con la sua versione della traccia di Matteo Keemani, fa ballare tutta l’Italia. Infatti, seppure nata come omaggio al salento (ed al Guendalina) che riprende “Lontano”, storico pezzo dei Sud Sound System, questo disco piace proprio a tutti, ed è forse uno dei pezzi che riesce a farci sentire uniti quando lo ascoltiamo: una pausa dove tutti cantano insieme seguito da un groove che fa saltare tutti mentre ancora si sta canticchiando.



Luca Agnelli – Pianotron (MBF – My Best Friend)

Un passo indietro nel tempo. É il 2007, e Luca esce sulla celebre label tedesca MBF con uno dei pezzi che più significanti per lo stesso artista toscano.



Etruria – Cassero (Luca Agnelli)


Concludiamo con uno dei dischi più conosciuti di Luca, parliamo della release su La Terra Rec. label italianissima, con a capo RALF.


Articolo di Batty.

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search