In Guests

Martin Buttrich è uno dei più convincenti e meglio nascosti talenti della club culture dell’ultimo decennio. Animato da una viscerale passione per la musica elettronica, Buttrich prende parte ad un’interminabile serie di progetti sonori, spesso celando la propria identità sotto mutevoli pseudonimi. Nella metà degli anni ’90 comincia la collaborazione artistica con Timo Maas con il quale lavora in studio. Da instancabile sperimentatore, Martin non ama confinarsi in un solo genere. Dopo aver regalato un’insuperabile rivisitazione di “Enjoy the Silence” dei Depeche Mode, scritto un brano inedito per i Placebo e firmato la colonna sonora del film “Creep” e molto altro, nel 2007 Martin fonda insieme con Loco Dice l’etichetta Desolat. Il duo combina le rispettive esperienze per elaborare una miscela sonora in bilico tra le sonorità scure e distorte e la più intrigante deep e tech house. Martin Buttrich é sulla bocca di tutti gli addetti ai lavori: il fatto che le leggende della techno e della house music, da Carl Craig a Steve Bug, facciano la fila per pubblicare il suo materiale conferma l’indiscutibile talento di questo artista.
martinbuttrich.com
myspace.com/martinbuttrich



Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search