In Guests

“Le cose migliori vengono paradossalmente per errore. Dalle idee più fantasiose al disco studiato e lavorato che potenzialmente può esser un successo, il passo è breve”.

Alessandro e Federico Fognini, due fratelli milanesi, due nomi comuni ai più, se non fosse per il loro alias che li ha portati alla ribalta della scena elettronica mondiale: MIND AGAINST.

Un’evoluzione e una voglia di esplorare il mondo della musica in nuove sfaccettature, diverse dai canonici strumenti musicali, ai quali hanno dedicato una bella parte della loro vita. Decidono di fondare questo progetto nel 2008 collezionando macchine, drum machines, sintetizzatori e sperimentando. Entrambi derivano dalla rock e dall’indie in quanto membri di band e questo è stato un punto focale importante nel loro percorso come producer: il focus è stato nel registrare lunghe live session dove poi analizzavano minuziosamente le parti migliori e ne rielaboravano il contenuto riarrangiando e strutturando i suoni per poi sviluppar una potenziale traccia. Il loro è un sound techno fresco e molto originale, forgiato rapidamente in pochi anni di attività, con uno stile inconfondibile che unisce melodie, beats di scuola tedesca e raffinatezze IDM.

“Il fattore suonabilità: una traccia deve essere funzionale, il pensiero di cosa potresti farne dev’essere la prima cosa a cui pensi quando inizi e sviluppi un lavoro. Deve funzionare nel tuo dj set, in quello degli altri e soprattutto deve piacere e far ballare”

Quello che contraddistingue e che fa apprezzare a chi li conosce è il fatto che nessuna release è lasciata al caso. Attentissimi selezionatori di ciò che hanno rilasciato, poche uscite che però hanno segnato la loro esplosione come artisti a livello mondiale. All’interno della scuderia LIFE & DEATH, la loro ascesa è stata incredibile ed ora si ritrovano nelle line-up di tutti gli eventi più importanti a livello mondiale.

“Non è lo studio super attrezzato o le macchine da migliaia di euro che fanno un producer meglio di un altro. Nel momento in cui tu hai un’idea in testa e sai precisamente quello che vuoi creare, non c’è sintetizzatore che tenga. La creatività è l’arma in più”

Mattia Dubfluss

HUND pres. “Winter Closing Festival” w/ LUCA AGNELLI, MARTIN BUTTRICH, MIND AGAINST

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search