In Guests

Il suo nome è ormai conosciuto in tutto il mondo, con produzioni e live sets caratterizzati da sonorità techno potenti, armoniche, profonde, ma con un tocco minimalista che lo ha proiettato al successo internazionale. Dal 2007, solo un anno dopo il suo debutto, è divenuto uno dei dj e producer più apprezzati della scena elettronica mondiale. Dai suoi esordi, tutto quello che ha toccato si è trasformato in oro musicale. Il suo primo EP, Samba (Resopal, 2006), ha segnato il lancio di una straordinaria successione di capolavori, tra cui Winter Ceremony (2007), Summer (2007), Aquarel / Crazy Madness (2008), Evil Laff EP (Wagon Repair), Feed EP (100% Pure), Carrrrramba (Quartz Rec), Solarium (Drumcode), Split The Line (Quartz Rec), Canniballs EP (2010). Oltre alla sua sapiente capacità creativa che lo ha caratterizzato fin dalla sua ascesa artistica, nel 2009 Paul ha creato una propria label, la Quartz Rec. L’etichetta Parigina propone un suono minimalista, schietto, tagliente ed energico. L’etichetta è una testimonianza della capacità che Paul ha di raggiungere la perfezione in tutti i suoi progetti. Nel 2009 Paul Ritch è stato candidato da Beatport come miglior artista techno ed ha suonato sui palchi di 4 continenti tra club come Berghain (Berlino), Vox (Atene), The End (Londra), Cocorico (Riccione), CocoonClub (Francoforte), Goa (Roma e Madrid), Rex (Parigi), Lux (Lisbona), Circus (Liverpool) e Womb (Tokyo). Si è anche esibito in alcuni dei migliori festival del mondo viaggiando tra Olanda, Portogallo, Spagna e Stati Uniti (WMC-Miami). Mentre la sua etichetta Quartz Rec è diventata una delle più importanti label della scena techno, Paul continua ad eccellere e reinventarsi attraverso i suoi live sets.

www.paulritch.com
www.myspace.com/quartzrec

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search