In Guests

Quando parliamo di Achim Brandenburg aka Prosumer oltre che di Panorama Bar (dove è stato per anni uno dei residents più apprezzati) non possiamo esimerci dal nominare Hard Wax, storico negozio di dischi berlinese dove lui lavora da tempo.
Grazie al suo impiego, Prosumer acquisisce negli anni una grande esperienza in sonorità Chicago House e Detroit Techno, veri e propri fari nel suo cammino musicale.
“Won’t you dance with me?” Naturalmente si tratta di una domanda retorica alla quale tutti i dj vogliono sentirsi rispondere di SI. Berlinese per scelta, Prosumer ha ottenuto questo SI con la sua seconda uscita nonché prima hit: The Craze, incisa nella storica label Playhouse. Da quel momento in poi Achim è sempre andato in crescere per diventare uno dei più importanti dj e produttori di oggi.

Il suo nome deriva dal libro fantascientifico di Alvin Toffler, “The Third Wave” che fonde “producer” e “consumer” in una cosa sola. In realtà questo è proprio quello che Prosumer fa, produrre e consumare house music. La sua musica è personale e senza limiti, ma naturalmente le basi vengono da Detroit, Chicago e New York. Il resident del panorama bar però è sempre stato uno a cui piace variare un po in tutti i campi, l’unica regola è che l ‘emotività trionfi.
Dopo molti anni in giro per club come Robert Johnson, Rex, Paradiso, Fabric, nel 2008 riappare con l’album “Serenity” su Ostgut Ton: il disco diventa presto una chicca per i cultori dell’house più pura, considerato da media come Resident Advisor e Groove Magazine come uno degli LP più belli degli ultimi anni.

RESIDENT ADVISOR
FACEBOOK
DISCOGS

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search