In Events

Lo scorso mese i dj del progetto Tanzbar ci hanno presentato alcuni dei dischi più rappresentativi del mese di novembre ed ora, ad un passo dal termine del 2015 è tempo di bilanci annuali. Esploriamo assieme a loro quali artisti e quali tracce hanno influenzato maggiormente l’anno solare quasi al termine con l’augurio che sia il giusto slancio musicale per il 2016 in arrivo.

Systematik

Artista dell’anno: Wally Stryk

Artista francese di montpellier che ha rilasciato più di 25 release e remix su etichette diverse tra loro come: Frequenza, Escapism, Draft, Oko, i Records, Hypnotic Room, DeepClass, Starlight, Unlock, Pressure, Pild, Phaze fondando poi la Harmine Records. Le sue tracce sono sempre molto coinvolgenti e mai banali. Il suo primo set live arriva nel 2012 dopo aver fondato una società con tre amici organizzando 5 festival e 30 party nel sud della Francia. I suoi lavori raccolgono un gran numero di consensi e vengono apprezzati da nomi altisonalti del calibro di Dubfire, Nic Fanciulli, Davide Squillace, Richie Hawtin, Paco Osuna, Marco Carola, Hernan Cattaneo, Maetrik e molti altri ancora.

Traccia dell’anno: “Apres Le Freestyle” – Gulivert

Scovata quest’anno ma uscita nel maggio 2014 ormai è diventato il mio cavallo di battaglia. Ritmo house, bassline incalzante molto funzionale sul dancefloor.

Loris M

Traccia dell’anno: Malin Geniè – “Sense Of Swing”

Disco stra-ascoltato, stra suonato, stra desiderato, stra consumato e ancora stra venduto. Che Malin Geniè fosse un bravissimo produttore perfettamente incastonato nella cerchia francese non c’era ombra di dubbio ma con questa uscita su Oscillat Music ha veramente sbancato. L’ho sentita suonare da chiunque ultimamente e ancora ricordo quando la sentii suonare per la prima volta dal trio Apollonia. Un disco ben fatto, un vero e proprio groove che per me potrebbe continuare per ore. Tra l’altro le altre 3 tracce dello stesso EP non son da meno quindi bravo Malìn e per favore continua a produrre!

Dubfluss

Artista dell’anno: Archie Hamilton

Anche se vorremmo poter dire tutto il collettivo Fuse, sia per amor personale in fatto di gusti musicali sia per le performances a cui abbiamo assistito. Però a livello produttivo Archie Hamilton secondo noi è stato impareggiabile, ogni disco un capolavoro che in pista, sia stata essa composta da 100 o 2000 persone, ha fatto volare tutto veramente.

Traccia dell’anno: Hunee – “Rare Happiness”

Per il semplice motivo che dopo averla sentita mentre eravamo in studio c’è venuta l’ispirazione per far alcune cose che usciranno nel 2016 un po diverse dal nostro stile consueto, ed ovviamente perché è un disco stupendo!

Giacomo Panni:

Artista dell’anno: Chris Carrier

Protagonista di uno spettacolare Garten a Vicenza nel corso della scorsa stagione e producer da diversi anni sempre attivo su label e dancefloor prestigiosi. Una garanzia.

strong>Traccia dell’anno: “I Love You” – Oba Nenor (Andrès Remix)

un traccione disco/house ricco di synth cosmici dedicato alla mia Anna che di qui a poco mi fará diventare papá.

Andrea Biana:

Artista dell’anno: Io (Mulen)

Perché per me è l artista dell anno? Semplice! Il genio ha stampato in tutte le etichette dove sogno di uscire, in un anno ha fatto una vera e propria scalata al successo sempre rilasciando dischi di indiscutibile qualità ed il suo 2016 inizierà con un uscita su Apollonia!

Traccia dell’anno: “If Ya” – Becki D

E un disco che in preview ti fa pensare: “è troppo da piano bar, non riuscirò mai a suonarla” e poi puntualmente ti tira giu la pista ogni santa volta. Provare per credere!

E con questo per il 2015 è davvero tutto. Noi ci vediamo per il primo HUND 2016 assieme a Raresh e Dewalta sabato 30 gennaio. CLICCA QUI per saperne di più!

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search