In Blog

Vi ricordate l’anno scorso con Davide, che durante la nostra intervista, ci confessava di voler dare vita a un progetto chiamato This and That lab? Possiamo dire che sia perfettamente riuscito nel suo intento, creando un vero e proprio laboratorio dove a farla da padrona è l’ARTE in tutte le sue sfaccettature. This and That propone infatti, non solo musica di grande qualità ma anche grafica, video e cultura. Ogni lancio discografico viene accompagnato da un teaser dove audio e video vengono intrecciati assieme creando un connubio grafico/concettuale e stilistico di grandissima qualità.

Poco dopo la nostra indimenticabile serata con Squillace, è nata la label in questione che durante quest’ultimo anno ha fatto veramente faville. Ora il nome di T’n’T appare in una miriade di festival ed ovviamente tutti apprezzano, come dimostra la frequenza delle serate che portano questo marchio in rapido aumento. Sicuramente le brillanti performance live del dj napoletano lasciano sempre a bocca aperta e contribuiscono a far diventare il marchio sempre più famoso, ma anche le release di quest’etichetta stanno dando il loro bel contributo. Il primo EP è dello stesso Squillace, un successo contenente tre tracce che rappresentano in pieno il suo stile e le sue sonorità, caratteristiche che fanno impazzire le piste di tutto il mondo. Tra queste tracce non possiamo fare a meno di citare la strasuonata “Do Somedody”. Con la seconda uscita si vede un nome altrettanto importante a fianco quello dell’artista partenopeo: Philip Bader! La release, con tanto di remixes di Carola Pisaturo ed Enzo Siragusa, viene lanciata nel bel mezzo del mese di agosto e le tracce si rivelano ancora una volta delle garanzie per far esplodere il dancefloor. Chi ha trascorso le ferie con noi al Barrakud festival sa di cosa sto parlando. Ora è uscito il terzo album in presale, composto da Matteo Spedicati e V!to con remix di Patrick Lindsey: un altro nome che ha spopolato per tutta l’estate… staremo a vedere!

Tra un tweet e l’altro non ho potuto fare a meno di notare che Squillace e Guti continuano a parlare di una loro collaborazione per il quarto episodio discografico di T’n’T.
Per chi non si ricordasse di cosa siano capaci quei due, si vada ad ascoltare qualcosa tipo “That Ginger Ponytail”.
Come se non bastasse, ciliegina sulla torta, si vedono pure immagini di Carl Cox al lavoro in veste di remixer!
Ora la domanda sorge spontanea: ne usciremo vivi?

website
vimeo
instagram
twitter
facebook

Articolo di Andrea Biana.


Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search